Home    About me    Publications    Blog    Tweets    Contacts

Fabio Ruini's blog

'cause Italians blog better

Dancing plagues and mass hysteria

The year was 1374. In dozens of medieval towns scattered along the valley of the River Rhine hundreds of people were seized by an agonising compulsion to dance. Scarcely pausing to rest or eat, they danced for hours or even days in succession. They were victims of one of the strangest afflictions in Western history. Within weeks the mania had engulfed large areas of north-eastern France and the Netherlands, and only after several months did the epidemic subside.

Inizia così l’articolo Dancing plagues and mass hysteria, pubblicato da John Waller della Michigan State University (MSU), su The Psychologist. Si tratta di un articolo di alcuni anni fa (per la precisione luglio 2009) nel quale mi sono imbattuto per caso in questi giorni. E che tratta di alcune “epidemie”, “piaghe” tra le più strane che la storia dell’uomo possa ricordare. Interi villaggi dove la gente, senza apparente motivo, “impazzisce”. Passando ore e spesso giorni interi a fare le cose apparentemente più strampalate: dal ballare, al lanciarsi dagli alberi credendosi uccelli, passando attraverso lunghe corse a quattro zampe come fossero cani.

Per quanto poco noti, questi accadimenti sono relativamente ben documentati. Addirittura Wikipedia ha una pagina dedicata alla Dancing Plague of 1518. Ma il punto di partenza, a partire dal quale e’ possibile attingere anche ad una discreta bibliografia, e’ senz’altro il lavoro di Waller citato qui sopra. Scaricabile dal link che propongo in chiusura di post.

Non ci sono ancora commenti. Vuoi essere il primo?

Lascia un commento

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: