Home    About me    Publications    Blog    Tweets    Contacts

Fabio Ruini's blog

'cause Italians blog better

Wonga

Una cosa e’ certa. Una volta che decidi di affidarti ad Internet per cercare un lavoro c’e’ chi si sfrega le mani contento. Sono le agenzie di recruiting, che in men che non si dica si fiondano su di te per infilarti nei loro archivi, nella speranza che siano loro a trovarti qualcosa. E guadagnare su questa operazione le dovute provvigioni. Oggi e’ stato il turno di Mortimer Spinks, una compagnia inglese con sedi a Londra, Birmingham, Leeds e nel Surrey, specificatamente dedicata a gestire “technology talents”. Grazie ad una proposta fattami da quest’ultima sono venuto a conoscenza di un business che assolutamente mi era ignoto. Al secolo, quello dei micro-prestiti on-line.

Nello specifico sono stato infatti contattato con la prospettiva di una posizione da risk analyst presso Wonga. Il core business di questa azienda e’ interessante: offrire prestiti di piccolo importo (£400 max per i nuovi utenti, fino a £1,000 per quelli piu’ fidati) iniettandoli direttamente sul conto corrente dell’usufruitore nel giro di pochi minuti. Fondi da restituirsi entro un periodo massimo di 30 giorni. Il costo di questo servizio, invero, e’ notevole. Un prestito di £400 per 30 giorni viene infatti fatto pagare la bellezza di £125 e rotti, pari al 31% abbondante del “capitale” ottenuto. Ma nonostante tutto pare, a quanto mi dicono, che Wonga faccia affari d’oro e sia in continua e frenetica espansione. Al punto che non solo sta ricercando diverse nuove figure da inserire nel proprio organico, ma offre anche salari altamente competitivi. Decisamente un posticino che potrebbe essere interessante. Anche se quello che cercano, al momento, e’ qualcuno con competenze in statistica decisamente piu’ ampie e approfondite rispetto a quelle che puo’ offrire il sottoscritto.

Commenti

  1. stefano
    marzo 10th, 2012 | 17:01

    A quanto ne so, gli interessi sarebbero al di sopra della soglia oltre la quale è considerato strozzinaggio e quindi sarebbe assolutamente illegale.
    Comunque, legge o non legge, a casa mia si chiama strozzinaggio punto e basta….

  2. marzo 10th, 2012 | 20:00

    Leggendo un po’ in giro mi pare di capire che, in accordo alla legge italiana, un credito personale con restituzione ad un mese dall’apertura potrebbe avere un tasso di interesse massimo del 18%. Oltre verrebbe considerata usura. Al tempo stesso mi pare di capire che in UK non esista proprio una legge anti-usura.

  3. salvatore
    settembre 22nd, 2012 | 16:00

    Salve, ho provato a chiedere un piccolo prestito su wonga ma non capisco come mai mi ripete sempre che il numero di telefono non è corretto. Spero in una risposta.

  4. settembre 24th, 2012 | 12:05

    Penso che contattare il supporto di Wonga sia la soluzione migliore…

  5. Anonimo
    settembre 24th, 2012 | 12:14

    Ciao, forse hai ragione ma purtroppo è tutto in inglese. Ma è possibile che non facciano prestiti in Italia? grazie sei stato gentile

  6. settembre 24th, 2012 | 12:19

    Mi stupirebbe molto se facessero prestiti anche in Italia. E’ pero’ solo un pensiero mio, non ho mai avuto modo di verificare in prima persona.

  7. Paolo
    luglio 24th, 2013 | 11:20

    Si gli interessi sono assurdi, però da la sicurezza di avere la conferma del prestito ed è utile nelle emergenze, e in uk ha riscosso successo con un volume d’affari sempre in crescita, agevolato dalla lunga e noiosa burocrazia che ti richiederebbe una banca, alla loro velocità, anche se gli interessi sono paradossali, in italia dubito fortemente possano avere successo, difficile che ci guadagnano con gli stessi interessi senza far scattare i campanelli anti usura, mentre in regno unito non esiste una legislazione apposita.
    Pero credo tutto possa essere e che stiano valutando di entrare anche nel mercato italiano considerando che hanno acquistato il dominio web wonga.it, attualmente non c’è nulla se non una loro presentazione tradotta in italiano, magari hanno voluto assicurarsi il dominio web in anticipo, per non doverlo acquistare da altri.

  8. agosto 5th, 2013 | 22:04

    Tutto corretto. L’unico appunto sull’l’inizio del tuo commento. Quello e’ proprio il punto di forza degli strozzini di solito… :)

Lascia un commento

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: